Werner Herzog “Dichiarazione del Minnesota”

1. A forza di dichiarazioni, il cosiddetto Cinéma Vérité è privo di verità. Esso sfiora una verità di pura superficie, la verità dei contabili.

2. Un noto rappresentante del Cinéma Vérité ha dichiarato pubblicamente che la verità può essere facilmente scoperta prendendo una macchina da presa e cercando di essere onesti. Assomiglia al guardiano notturno della Corte Suprema che si risente per la quantità di leggi scritte e le procedure legali. “Per me – dice lui – ci dovrebbe essere un’unica legge: i cattivi dovrebbero andare in prigione”. Sfortunatamente ha in parte ragione, per la maggior parte delle persone, il più delle volte.

3. Il Cinéma Vérité confonde i fatti con la verità, quindi ara solo pietre. Eppure i fatti, talvolta, hanno uno strano e bizzarro potere che fa sembrare incredibile la loro verità intrinseca.

4. Il fatto crea regole e la verità illuminazione.

5. Al cinema ci sono livelli più profondi di verità e c’è una sorta di verità poetica, estatica. E’ misteriosa e sfuggente e può essere raggiunta solo attraverso l’invenzione e l’immaginazione e la stilizzazione.

6. I cineasti del Cinéma Vérité assomigliano a turisti che scattano fotografie tra le rovine dei fatti.

7. Il turismo è peccato, viaggiare a piedi è virtù.

8. Ogni anno, in estate, decine di persone infrangono con le motoslitte il giaccio che si sta sciogliendo sulla superficie dei laghi del Minnesota, e annegano. Crescono le pressioni sul nuovo governatore perchè approvi una legge di tutela, e lui, ex lottatore e guardia del corpo, ha dato l’unica risposta saggia: “Non si può legiferare sulla stupidità”.

9. Il guanto di sfida, dunque, è lanciato.

10. La luna è pallida. Madre Natura non chiama, non ti parla, sebbene, a volte, un ghiacciaio possa scoreggiare. E non ascoltare il Canto della Vita.

11. Dovremmo essere grati del fatto che l’Universo là fuori non conosce alcun sorriso.

12. La vita negli oceani deve essere un inferno senza fine. Un immenso, assoluto inferno di costante e immediato pericolo. Un inferno tale che durante l’evoluzione alcune specie – tra cui l’uomo – sono strisciate fuori, sono sfuggite sui piccoli continenti di terraferma, dove le Lezioni di Oscurità continuano.

Werner Herzog, Walzer Art Center, Minneapolis, Minnesota, 30 Aprile 1999 (da “Segni di Vita – Werner Herzog e il cinema”, Grazia Paganelli, Il Castoro edizioni)

3 risposte a Werner Herzog “Dichiarazione del Minnesota”

  1. twitter followers ha detto:

    Amazing blog! Is your theme custom made or did you download it from somewhere?
    A theme like yours with a few simple adjustements would really make my blog shine.

    Please let me know where you got your theme.
    Many thanks. twitter followers in addition to raise your interpersonal presence.

    twitter followers not having supplying your current username
    and password or even subsequent other individuals.

  2. Johne516 ha detto:

    acquiring equivalent rss snag? Someone who’s going to be aware of nice retort. Thnkx bgdkdakdfaeb

  3. Johnc660 ha detto:

    I like the valuable info you provide in your articles. I will bookmark your blog and check again here regularly. I am quite certain I’ll learn a lot of new stuff right here! Best of luck for the next! dffdfgbgcgdc

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...